È forse questa una delle differenze principali, infatti, tra l’alpinismo e l’arrampicata: se nel primo la vetta rappresenta il vero o obiettivo, che assume un valore simbolico oltre che reale, nel caso dell’arrampicata l’obiettivo è rappresentato dalla via stessa che viene percorsa, tant’è che spesso la via non termina con una vetta.

L’uomo e l’alpinismo tecnico: storia e stili

Si può dire che storicamente l’alpinismo per come lo intendiamo oggi si sia sviluppato all’inizio del XIX secolo, quando i primi conquistatori raggiunsero le vette dell’arco alpino. Se prima si trattava di solitari pionieri, col tempo l’attività crebbe e furono gli Stati a organizzare vere e proprie spedizioni alla conquista di nuove vette.

Da questo deriva l’attuale distinzione tra stile Alpino, in cui un uomo solo o un gruppo ristretto di uomini approccia una cima, e stile Spedizione, in cui il gruppo è numeroso e l’organizzazione complessa: sono tanti i partecipanti, tra alpinisti e portatori ed è tanto il materiale necessario che viene utilizzato. Alta è, infine, la spesa.

L’insieme delle attività: preparazione e rischi

Da sempre all’alpinismo è associato il concetto di avventura: è l’uomo che, solo o in un gruppo, sfida la natura che di gran lunga è più forte. Si sa però, che la montagna non si conquista, è piuttosto lei a lasciarsi conquistare. Serve conoscenza, esperienza e serve l’intelligenza, ovvero la capacità di comprendere e valutare il rischio e, quindi, se vale la pena percorrerlo.

Se da un lato è fondamentale non correre inutili rischi, non bisogna nemmeno lasciarsi intimorire dalle cime. Esistono vette e vie ormai note e sperimentate, che si possono affrontare anche se non si ha un esperienza decennale, seppure con le dovute attenzioni.

Se per quanto riguarda il tipo di sforzo questo non presenta particolari contro indicazioni in quanto è prevalentemente uno sforzo aerobico che non richiede un’eccessiva preparazione atletica, due elementi rendo l’alpinismo un attività molto tecnica e per la quale è necessario un alto grado di allenamento: l’altitudine a cui viene praticato, che muta radicalmente la difficoltà di ogni attività fisica e la componente tecnica dei movimenti. I ramponi e le piccozze sono attrezzi con cui è necessario avere un’elevata confidenza per poter procedere in maniera sicura ed efficiente, senza rischiare e senza stancarsi subito.

Oltre a questo, serve una certa confidenza con le tecniche di base di arrampicata, ed è da questo che è necessario partire, ad esempio frequentando dei corsi specifici.

Praticare alpinismo con Storfit

Il canale Storfit.com offre la possibilità di portare avanti la vostra passione per la montagna e per l’alpinismo, oppure di scoprirla da zero, se siete dei principianti. In entrambi i casi siete i benvenuti: pronti per la prossima cima?