PRODOTTI

Gli attacchi da snowboard: come sceglierli?

Benvenuti a tutti gli snowboarder nel canale che Storfit ha dedicato interamente agli attacchi: come sapete, la scelta dell’attacco, fondamentale per tutti dal principiante al professionista, dipende da molti fattori: quali?

Sia che tu sia uno snowboarder professionista che scende con la tavola da decenni, sia che tu abbia appena cominciato a prendere le prime lezioni, scegliere l’attacco è un passo fondamentale nell’acquisto dell’attrezzatura: prima di sfogliare il catalogo dunque, quali sono le tipologie di attacco da snowboard che il mercato offre? Quali sono i sistemi di chiusura? In quali modi l’attacco viene fissato alla tavola?

Attacchi all-mountain, freeride, freestyle e split board

A seconda del tipo di snowboard che si preferisce praticare, bisogna fare in modo di avere un attacco adatto, che ne rispetti le caratteristiche e sia in grado di esaltarne le peculiarità:

  • Attacchi all-mountain: questa tipologia comprende attacchi che si adattano piuttosto bene a diversi stili; hanno un flex medio e garantiscono una discreta reattività;

  • Attacchi freeride: il flex è molto più rigido in questo caso e l’attacco è in grado di offrire molta più reattività e una risposta più immediata, per consentirvi di affrontare la neve fresca;

  • Attacchi freestyle: in questa tipologia rientrano tutti quegli attacchi che hanno un indice di flex piuttosto morbido, che si adatti alle sollecitazioni e che consenta un maggiore margine di errore, necessario per chi ama i park;

  • Attacchi per split borad: tipologia di attacchi a sé stante; sono leggeri, piuttosto rigidi e reattivi.

Attacchi step on, allacciatura classica o rear entry

Il mercato offre tre differenti sistemi di chiusura: scopriamoli prima di stabilire quale risponde meglio alle vostre esigenze e quale conviene acquistare:

  • Allacciatura classica: è ancora oggi la tipologia più diffusa e comprende tutti gli attacchi composti da due strap; viene calzato inserendo prima il tallone e poi la punta;

  • Rear entry: questa tipologia prevede invece che per infilare il piede sia lo spoiler ad abbassarsi, consentendovi di tenere sempre chiusi gli strap;

  • Step on: si tratta di un sistema brevettato da Burton, nel quale non ci sono strap ma l’aggancio avviene tramite un sistema a incastro.

2 x 4, 4 x 4, 3D oppure Channel system?

Per quanto riguarda il fissaggio dell’attacco alla tavola, esistono diversi sistemi di compatbilità:

  • 2 x 4 e 4 x 4: sono le due configurazioni classiche, tra le due la differenza sta soltanto nella distanza tra i buchi;

  • 3D: è un sistema brevettato da Burton in cui la possibilità di modificare la distanza tra gli attacchi è più limitata;

  • Channel system: quest’ultimo sistema, anch’esso messo a punto da Burton prevede l’utilizzo di due sole viti, il che aumenta la flessibilità complessiva della tavola.

Burton, Union, Flux e molto altro, su Storfit.com

Ecco, ora che vi è chiaro quali sono i criteri su cui basare la scelta di un attacco da snowboard, non vi resta che dare un’occhiata al catalogo e cercare quello che vi serve e che vi soddisfa di più, sia come funzionalità che come gusto!

Qualcosa non è chiaro? Niente paura, perché c’è un gruppo di specialisti del settore sempre pronto a darvi una mano! Basta chiedere assistenza e verrete seguiti prima, durante e anche dopo l’acquisto! Alla prossima discesa, con Storfit!