Cosa Mettere nello Zaino da Sci Alpinismo

La primavera è un’ottima stagione per i primi approcci al mondo dello sci alpinismo! Ecco qualche breve consiglio su cosa è sempre bene avere nello zaino!

Regola zero per lo sci d’alpinismo

La prima regola di una gita sci-alpinistica, anche banale, è: comunicare sempre a parenti e/o amici fidati l’itinerario che si intende percorrere, cercando di comunicare un orario previsionale entro il quale sicuramente sarete di ritorno. Nel caso di variazioni della tabella di marcia fate il possibile per darne evidenza comunicando la variazione dell’orario di rientro.

È buona prassi, la sera prima dell’escursione, consultare una cartina e provare ad immaginare quanto tempo, in base alle proprie possibilità ed al proprio allenamento, impiegherete ad affrontare l’itinerario scelto.

Cosa mettere nello zaino

Per iniziare a riempire lo zaino da sci alpinismo bisogna fare una distinzione tra attrezzatura essenziale ed attrezzatura utile. Nell’ambito di tutto ciò che è essenziale troviamo sicuramente l’abbigliamento di ricambio, asciutto e termico, antivento e antipioggia. Largo, quindi, a guanti caldi, cappelli, fascette, intimo termico, wind stopper, guscio, piumino e pile, in modo tale da poterci cambiare una volta conclusa la nostra escursione.

Caldi e asciutti. Sempre.

Riempire zaino per sci d'alpinismo

A seguire, di primaria importanza, c’è l’attrezzatura per l’auto soccorso in valanga, nonché il celebre kit composto da Artva, Pala e Sonda. Ma non basta, è sempre necessario avere con sé qualcosa potersi idratare a dovere, che sia un thè caldo o un integratore.

È opportuno anche re-integrare le energie spese con qualcosa di solido: barrette, frutta secca, biscotti, alimenti in scatola, e chi più ne ha più ne metta. È bene ricordarsi che è sempre meglio eccedere che dover patire la fame o avere cali di energie.

Un altro oggetto fondamentale da possedere nello zaino è sicuramente la pila frontale. Anche se la vostra gita dovrebbe concludersi in giornata, è sempre meglio averne una per evitare inconvenienti. Cosi come anche un rotolo di nastro americano, per poter aggiustare qualunque cosa possa rompersi durante la nostra gita “sci ai piedi”. Infine, nella top 5 delle cose da ricordare di mettere nello zaino presenziano anche gli occhiali da sole e la crema solare, fondamentali con qualunque condizione meteorologica e non solo durante le giornate soleggiate.

Gli accessori fondamentali da avere nello zaino

Passiamo, invece, ora a descrivere brevemente ciò che è estremamente utile mettere nel proprio zaino! Personalmente, infatti, ho sempre con me anche un kit di primo soccorso, un coltellino multiuso (molto utile anche per tagliare formaggio e mocetta) ed un paio di calze di ricambio. I piedi bagnati sono il peggior compagno di viaggio che si possa trovare in montagna!

Inoltre, è bene avere nel proprio zaino anche: frontale e-lite di emergenza, bussola, gps, altimetro, matita e fogli per appunti, binocolo, carta topografica ed una radio.

Vi ricordiamo, infine, che per la gita della giornata non serve uno zaino da sessanta litri. Uno zaino eccessivamente grande (oltre a pesare di più) limita la necessaria libertà di movimento per una sciata fluida. Parimenti, utilizzare un micro-zaino da gara non è saggio perché implica l’abbandono di una parte del materiale necessario a condurre la gita nella massima tranquillità, concedendoci anche di sostare per tempi lunghi senza congelarci.

Cosa avere nello zaino da sci alpinismo

Per concludere, una breve considerazione sul lato estetico: l’estetica non è mai fondamentale in montagna ma può essere indice di preparazione.

Provate ad appoggiare il vostro zaino carico al muro e fermatevi qualche secondo ad osservarlo.

Se lo trovate ordinato, ben bilanciato e senza troppi fronzoli attaccati allora sarà a posto. Se lo trovate disordinato, storto e con la manica di una giacca che ne esce furtiva, forse è meglio ripartire da zero.

Lascia un commento

0

Start typing and press Enter to search