PRODOTTI

Pagaia da SUP: a ognuno la sua

Benvenuti nella pagina dedicata alle pagaie per il SUP. Qui potrete trovare, tra i prodotti migliori dei migliori marchi sul mercato, la pagaia che meglio risponde alle vostre esigenze e necessità, oltre che ai vostri gusti.

Non importa che siate alle prime armi o esperto, ce n’è per tutti! Ma come fare per scegliere una pagaia? Quali sono gli elementi che la caratterizzano e quali sono le variabili più importanti da considerare?

Elementi e caratteristiche delle pagaie da SUP

Innanzitutto occorre fare una prima distinzione che riguarda le diverse tipologie di pagaia che il mercato offre:

  • Regolabile: la pagaia è regolabile in lunghezza tramite un semplice sistema telescopico. In questo caso il vantaggio sta nel fatto che una stessa pagaia può essere utilizza da diverse persone di differenti altezze o che più semplicemente la stessa può essere adattata alle proprie specifiche esigenze;
  • Smontabile: la pagaia da SUP smontabile si compone in genere di due o tre sezioni estraibili. Ha l’enorme vantaggio di poter essere smontata e riposta nella sacca o nello zaino garantendo il minimo ingombro;
  • Fissa: quest’ultima tipologia riguarda le pagaie non regolabili, che hanno quindi una lunghezza fissa e un peso minore. Queste pagaie sono consigliate per chi ha già una buona esperienza, conosce la propria lunghezza ideale e ne fa un uso abituale.

In seguito è importante considerare il materiale con cui viene costruita: alluminio o carbonio o fibra di vetro? Da un lato l’alluminio è più pesante, stabile e resistente, pertanto si adatta di più a chi ha ancora deve maturare esperienza; dall’altro lato le pagaie costruite in carbonio o in fibra di vetro sono più leggere e prestanti e sono consigliate per chi ha già una buona confidenza con la disciplina e ha maggiori ambizioni.

Come scegliere la lunghezza?

A un livello estremamente semplice possiamo dire che per calcolare la lunghezza corretta è sufficiente alzarsi in piedi e stendere il braccio verso l’alto. La pagaia da SUP ha una lunghezza corretta se arriva appena sotto al polso.

Più nel dettaglio bisogna considerare il tipo di attività che si sceglie. Per un SUP a livello escursionistico si consiglia di utilizzarne una che sia intorno ai 20-30 cm più lunga della propria altezza, mentre se pratichiamo il SUP da onda essa dev’essere più maneggevole e quindi più corta: 10-20 cm più della propria altezza sono in genere sufficienti.

In ogni caso per qualsiasi dubbio non vi resta che chiedere al team di Storfit, che è sempre a disposizione per fornirvi assistenza e consulenza prima, durante e dopo l’acquisto.

È ora di sfogliare il catalogo e… ci vediamo in acqua!